• Home
  • Sport
  • Le majorettes “scritte nelle stelle” tornano con un podio dagli Europei

Le majorettes “scritte nelle stelle” tornano con un podio dagli Europei

896

«Tutto è cominciato quando avevo undici anni e ho visto per la prima delle majorettes sfilarmi davanti. Ho guardato mia mamma e le ho detto: voglio fare la majorette. Sono passati trentotto anni e la passione c’è ancora». Inizia così la chiacchierata con Melissa Aceti, Presidentessa e Allieva Insegnante delle majorettes Written In The Stars di Cividate al Piano, iscritta alla Federazione NBTA (National Baton Twirling Association), il cui presidente è Maurizio Chizzoli.

Il gruppo – il cui nome è in ricordo di Fabiana Frigeni – è composto da circa quaranta atlete tra bambine e ragazze, e da un gruppo di genitori che si occupa delle percussioni durante le sfilate. Oltre a loro, nello staff, figurano un’allieva insegnante e un’insegnante federale: figure entrambe con alle spalle specifici corsi in Federazione e chiamate ogni anno ad un corso di aggiornamento per avere l’abilitazione. «Abbiamo iniziato a gareggiare quasi per scherzo, ma già dalla prima gara abbiamo ottenuto ottimi risultati, arrivando a far parte della Nazionale NBTA già nel nostro primo anno di competizioni, con tre partecipazioni agli Europei».

Da quel momento in poi (era il 2006), svariati i titoli, o le medaglie nazionali nelle diverse discipline (Parade Corp, Accessori Corp, Pon Pon, Exhibition Corp solo per citarne alcune), ma è proprio nella manifestazione continentale che è arrivata la gioia più grande: «Nell’ottobre 2017, in Olanda, abbiamo conquistato la medaglia di bronzo agli Europei nella Traditional Corp Senior. È stata un’emozione incredibile e un’esperienza straordinaria, soprattutto se si considerano le difficoltà economiche ed organizzative che un gruppo come il nostro ha tra gli impegni scolastici e lavorativi».

Nessun dubbio, quindi, sul perché una bambina dovrebbe scegliere di provare questo coloratissimo mondo. «In tante crediamo che majorettes si nasca, che sia una passione che hai dentro: quasi tutte le nostre ragazze hanno iniziato a tre anni e ora, da maggiorenni e laureate, ci sono ancora. Del resto si tratta di uno sport completo: stai in gruppo, fai tanta ginnastica e ti muovi a ritmo di musica. Impari sempre nuove coreografie e utilizzi tanti accessori. Una cosa diversa da tutte le altre».

Insomma, divertimento e passione per lo sport, ma anche dedizione agonistica. Alla fine di ottobre, le atlete cividatesi hanno partecipato al loro terzo campionato europeo, tenutosi a Porec, in Croazia. Tra figure più esperte e new entry, la competizione si è rivelata una bellissima esperienza per tutti e, inoltre, non ha lasciato la squadra a bocca asciutta: la piccola Noemi Quieti, alla sua prima competizione internazionale, ha infatti conquistato un meritatissimo terzo posto nella categoria Solo Accessori Minor.

Leggi anche:

Articoli simili

Quella di cui si sono resi protagonisti il pontogliese Sebastiano Rota e il cividatese Claudio Strop

Dell’associazione intitolata al dottor Eugenio Suardi e di quanto lo stesso medico condotto fosse

«Me lo ricordo come se fosse ieri: sono partito il 9 giugno del 2014. E di tutte le esperienze fatt

Rispondi